Libro choc sul Venezuela, ecco perchè si muore di fame nella nazione del petrolio

Roma - Emergenza Venezuela. Una nazione che non è più uno spazio di vita, è ormai l’Eden del diavolo. È un popolo senza medicine, senza cibo, vittima di un’iperinflazione incontenibile, brutalizzato da un regime repressivo e corrotto e dalla violenza di gruppi paramilitari che agiscono indisturbati. Così si vive in quel paese descritto con brutale semplicità dalla giornalista italo-venezuelana Marinellys Tremamunno nel libro dal titolo “Venezuela, l’Eden del diavolo”, edito da Infinito Edizioni.

Non a caso, Michele Bachelet, l’Alta Commissaria delle Nazioni Unite recentemente ha confermato la grave violazione dei diritti umani che soffre questo martoriato popolo: le forze di azione speciali di Maduro hanno ucciso almeno 6.800 persone dal 2017. I gruppi armati usano la violenza contro i manifestanti - spesso coordinati con le forze di sicurezza - portando a morti e feriti gravi.

Ma come una nazione così ricca è diventata un inferno? Lo spiegano bene le voci intervistate nel volume: undici vescovi e due cardinali venezuelani. Il libro verrà presentato martedì 24 settembre, alla Galleria Sordi, di Roma alle ore 18.

LINK ARTICOLO ORIGINAL

Los comentarios están cerrados.