Video artisti italiani sono presenti al Miami New Media Festival Online

I video vincitori della call italiana del Miami New Media Festival sono disponibili sul canale YouTube del festival

Il Miami New Media Festival celebra la sua XV edizione con un ciclo di proiezioni virtuali: da venerdì 15  gennaio (ore 19:00 di Miami) saranno online le opere di videoarte degli otto artisti italiani selezionati dalla Rome Art Week 2020, nell'ambito del bando “New Media Art and Censorship in the Information Era”. L’informazione è stata resa nota da Marinellys Tremamunno, portavoce del MNMF in Italia, invitando a visionare le opere attraverso il canale YouTube del festival (clicca qui).

Sarà così possibile visionare le proposte di Meri Tancredi, Jerusa Simone, Werther Germondari, Valentina Palazzari, Alessandro Arrigo, Andrea Felice, Mebitek - Jele Raus e ReBarbus/Baruffetty anche online, dopo del grande successo delle due presentazioni realizzate a Miami, il 20 novembre presso il Laundromat Art Space e il 28 novembre negli spazi esterni del Doral Contemporary Art Museum.

La curatrice Francesca Anedda ha spiegato che la call for video artist aperta in Italia, grazie alla rinnovata collaborazione con la manifestazione Rome Art Week, “ha portato alla luce un caleidoscopio di narrazioni sul tema: la censura viene interpretata come limite, nel video di Meri Tancredi, o come ostacolo alla diffusione della verità nel lavoro provocatorio e attuale degli artisti Mebitek e Jele Raus; Werter Germondari pone invece l’accento, con grande ironia, sulla censura del corpo umano e della sessualità, mentre Alessandro Arrigo si sente disorientato, come un pesce in un acquario, in un mondo di like dove ‘i creativi e gli artisti rimangono in cattività’.

E ancora, tra i vincitori della selezione italiana, “troviamo Jerusa Simone, giovane artista portoghese nel pieno della sua esperienza italiana, che stimola una riflessione intima e personale riguardo al nostro stesso ruolo nella costruzione dei giudizi e della censura verso gli altri; Valentina Palazzari, la quale crea con lo smartphone un autoritratto che pian piano scompare dietro all’inchiostro nero sullo schermo; Andrea Felice, invece, inserisce il tema di concorso nell’attualità del periodo storico che stiamo vivendo, caratterizzato dalla pandemia globale; il lavoro di ReBarbus/Baruffetty indaga, infine, la censura ‘non tanto del contenuto o dell’intento ma della forma stessa’”.

Il Miami New Media Festival è una piattaforma di arte pubblica, creata da Arts Connection Foundation, per la promozione della creazione artistica attraverso la tecnologia e i nuovi media. Il primo MNMF è nato a Miami (Florida) nel 2006, ideato dall'artista e museologa venezuelana Andreina Fuentes Angarita. È una grande festa dell’arte contemporanea, con tante attività artistiche, tra cui proiezioni, video mapping, performance audiovisive dal vivo, workshop, mostre e conferenze. Il MNMF intreccia la video arte con il pubblico, consentendo un nuovo spazio di ritrovo e di espressione artistica.

About Marinellys Tremamunno

Check Also

Venezolanos sobreviven a la dolarización

Según Maduro la dolarización no existe, pero durante su rendición de cuentas del pasado 13 …

Deja una respuesta